Influenza A vs. B: cosa sapere

Influenza A vs. B: cosa sapere

Esistono quattro tipi di virus dell’influenza. L’influenza A è la più comune, seguita dall’influenza B. Entrambi sono altamente contagiosi e i loro sintomi sono simili.

L’influenza, nota anche come influenza, è una malattia respiratoria virale che è più diffusa durante l’autunno e mesi invernali. Questi virus possono diffondersi quando una persona con l’infezione starnutisce o tosse e gocce si reca al naso o alla bocca di un’altra persona.

L’influenza è diversa dal raffreddore comune. Può causare gravi malattie e peggiorare alcune condizioni mediche croniche, come asma, malattie cardiache e diabete. In alcuni casi, può portare alla morte.

Leggi questo articolo per saperne di più sui tipi di influenza e sui loro sintomi e trattamenti.

Tipi di virus dell’influenza

Esistono quattro tipi di virus dell’influenza.

Influenza A

I virus dell’influenza A causano epidemie di influenza stagionale praticamente ogni anno negli Stati Uniti. Possono infettare umani e animali.

L’influenza A è l’unico tipo che può causare una pandemia, che è una diffusione globale di malattia. L’influenza aviaria e le pandemie dell’influenza suina sono derivate da virus dell’influenza A.

Un virus dell’influenza A ha due proteine ​​superficiali: emoagglutinina e neuraminidasi. Questi aiutano i medici con classificazione.

Influenza B

I virus dell’influenza B possono anche causare epidemie stagionali che in genere colpiscono solo l’uomo. Esistono due lignaggi dell’influenza B: Victoria e Yamagata.

I virus dell’influenza B si mutano più lentamente dei virus dell’influenza A.

Influenza C

virus dell’influenza C causa Malattie lievi – Non sembrano causare epidemie.

Influenza D

virus dell’influenza D colpiscono principalmente i bovini e non sembrano infettare gli esseri.

per ulteriori informazioni Informazioni e risorse per aiutare a mantenere sani te e i tuoi cari in salute in questa stagione influenzale, visita il nostro hub dedicato.

Sintomi

I sintomi dell’influenza possono variare da lievi a gravi e variano da persona a persona.

I sintomi comuni dell’influenza includono:

  • Congestione nasale
  • Una tosse
  • Una gola dolorante
  • dolori corporei
  • brividi
  • una febbre
  • vomito o diarrea, che sono più comuni nei bambini

P> Alcune persone sperimentano sintomi gravi, che possono includere:

  • Dolore toracico
  • Amparenza di respiro
  • Dolore grave
  • grave debolezza
  • Una febbre alta
  • convulsioni
  • Scritturi gravi
  • Perdita di coscienza

Una persona che sperimenta un sintomo grave dovrebbe ricevere cure mediche.

Confronto tra l’influenza A e B

L’influenza A e B differiscono in termini di comuni. Caso di influenza confermati, mentre i virus dell’influenza B sono dietro circa il 25% dei casi confermati.

Contagiuscusness

Entrambi gli influenza A e B sono altamente contagiosi.

quando A Persona con tosse antinfluenzale o starnuti, le goccioline possono entrare nel naso o nella bocca di un’altra persona, trasmettendo la malattia.

Secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), i virus dell’influenza possono infettare gli altri da fino a 6 piedi di distanza.

Alternativamente, una persona può catturare l’influenza se tocca una superficie contaminata dal virus dell’influenza, quindi tocca la propria bocca o naso.

Il CDC riferisce che le persone con L’influenza è la più contagiosa nel 3-4 Giorni dopo essersi ammalato. I sintomi tendono a svilupparsi 2 giorni dopo l’inizio della malattia, quindi una persona può trasmettere l’influenza prima di sentirsi male.

Gravità

Per una persona che è generalmente sana, l’influenza è in genere non pericoloso. Tuttavia, può influire fortemente alcuni gruppi di persone, che dovrebbero considerare cure mediche non appena sospettano di avere sintomi dell’influenza.

Quelli più a rischio di sviluppare complicazioni influenzali includono:

  • donne incinte
  • persone con determinate condizioni mediche croniche
  • bambini di età inferiore ai 5
  • adulti di età pari o superiore a 65 anni ul>

    Molte persone credono che l’influenza A sia più grave dell’influenza B. Tuttavia, non è sempre così.

    Uno studio del 2014 ha concluso che gli adulti ricoverati in ospedale con l’influenza A o B tendevano ad avere allo stesso modo Lungo https://prodottioriginale.com/keto-diet/ soggiorni in ospedale. Avevano anche tassi simili di ammissione e morte dell’unità di terapia intensiva durante il ricovero in ospedale.

    Uno studio del 2016 ha scoperto che il virus dell’influenza B aveva maggiori probabilità di causare la morte nei bambini ospedalizzati di età pari o inferiore a 16 anni. P> I ricercatori hanno anche concluso che i bambini di età compresa tra 10 e 16 anni con questo tipo di virus avevano maggiori probabilità di essere ammessi alle unità di terapia intensiva, rispetto a quelli che avevano l’influenza A.

    trattamento

    Molte persone scoprono che i rimedi domestici possono aiutare ad alleviare i sintomi dell’influenza, ma i farmaci antivirali prescritti possono essere una buona idea per le persone con un alto rischio di complicanze o sintomi gravi> Per ridurre i sintomi dell’influenza a casa:

  • Bevi molti liquidi
  • Ricevi un sacco di riposo
  • Prendi farmaci da banco come ibuprofene o paracetamolo per alleviare qualsiasi dolore

farmaci antivirali

farmaci antivirali sono disponibili solo su prescrizione prescritta. Possono abbreviare la durata dei sintomi o prevenire complicazioni, come la polmonite.

Gli antivirali possono beneficiare in particolare le persone con un rischio maggiore di complicazioni influenzali, tra cui bambini piccoli, adulti più anziani, donne in gravidanza e persone con determinati cronici malattie.

I farmaci antivirali funzionano meglio quando una persona li prende entro 1-2 giorni dall’inizio dei sintomi.

Esistono diversi tipi di antivirali per l’influenza, incluso:

  • Oseltamivir
  • Zanamivir
  • Peramivir
  • BALOXAVIR MARBOXIL

Questi possono arrivare in pillola , liquido, polvere inalatabile o forme endovenose.

Prevenzione

Il seguente può aiutare a impedire a una persona di catturare o diffondere l’influenza:

  • Limitazione Contatta con i malati
  • Restare a casa quando è malato
  • Coprendo il naso e la bocca quando starnutino o tossisce
  • Lavando le mani spesso
  • Disinfetto superfici che possono contenere germi di influenza
  • Evita di toccare gli occhi, il naso e la bocca
  • Indossare una maschera quando si lascia la casa

Il miglior metodo di prevenzione è ricevere una vaccinazione antinfluenzale ogni anno. Il vaccino antinfluenzale può arrivare come iniezione o spray nasale.

Secondo uno studio del 2017, il vaccino può ridurre il rischio di decessi in ospedale dall’influenza, prevenire l’ospedale dell’unità di terapia intensiva associata e ridurre La durata dei relativi soggiorni ospedalieri.

Outlook

Esistono quattro tipi di virus dell’influenza e l’influenza A e B sono i più comuni.

mentre molte persone Recupera dall’influenza con rimedi domestici, l’influenza A e B possono causare gravi malattie e morte nelle persone con un alto rischio di complicazioni.

Non esiste una cura per l’influenza, ma il riposo e il bere fluidi possono aiutare facilitare i sintomi. I farmaci antivirali possono anche aiutare a ridurre la durata della malattia.

Le persone che sperimentano sintomi di influenza gravi o eventuali complicazioni dovrebbero ricevere cure mediche.

  • FLU/ Cold/ Sars
  • Malattie infettive / batteri / virus

Le notizie mediche hanno oggi rigorose linee guida di approvvigionamento e attinge solo da studi peer-reviewed, istituzioni di ricerca accademica e riviste e associazioni mediche. Evitiamo di usare riferimenti terziari. Colleghiamo fonti primarie – compresi studi, riferimenti scientifici e statistiche – all’interno di ogni articolo e le elenchiamo anche nella sezione Risorse in fondo ai nostri articoli. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e attuali leggendo la nostra politica editoriale .

Contents